INCONTRO DI YOGA

INVITO per Domenica 21 settembre

 

Ripetiamo la bella esperienza di maggio. A partire dalle 10:15, Mimma Di Vella, insegnante della Federazione Italiana Yoga, vi accoglierà per un incontro di yoga al GIARDINO NASCOSTO. Se possibile, ai soli fini organizzativi, comunicateci la vostra partecipazione.

10-13-14-16 settembre

Riprendono le iniziative della nostra associazione.

Non mancheranno dunque le occasioni per stare in compagnia al Giardino Nascosto, fare esercizio sportivo e dedicarsi a bricolage e giardinaggio!

Prima che arrivino le piogge autunnali (dopo questa calda e secca estate!) e il freddo invernale, il giardino condiviso si apre a tante attività già a partire dal prossimo fine settimana.

 

Sabato 13 pomeriggio rimarrà aperto a tutti quelli che vogliono dare una mano a svolgere regolari lavori di manutenzione del giardino, indispensabili per mantenerlo bello, e ripulire l'ultima parte mancante che si affaccia su via Brugnatelli. A questo proposito, mercoledì 10, dalle 17:30 in avanti, potremo contare sulla collaborazione dei volontari di Bosco in Città. Siete invitati ad unirvi a noi in questi lavori di giardinaggio: più siamo, prima apriremo anche i cancelli su via Brugnatelli.

 

Domenica 14 alle 11:00 ci sarà una lezione di pilates aperta a tutti, tenuta dalla nostra socia e insegnante certificata STOTT PILATESSonia Tedeschi

E’ necessario portare un materassino e/o un telo da stendere sul prato. La partecipazione è gratuita per i soci. Ai non soci chiediamo un contributo di €10,00: come già sapete, tutto il ricavato servirà solo e unicamente allo sviluppo e al mantenimento del giardino stesso. Per motivi organizzativi chiediamo agli interessati di mandarci un'email di conferma entro venerdì 12 (le lezioni, anche future, si terranno in base al numero di aderenti).

 

Domenica pomeriggio alle 16:00 ci si ritrova tutti al giardino: Mario Sartori, direttore della fondazione RCM- Rete civica di Milano, e l'Ing. Zanardi, progettista delle compostiere realizzate per il progetto MiComporto, ci parleranno dello sconosciuto mondo del compost, come si produce e come si utilizza il terriccio ricavato, illustrandoci la compostierache Zona 6 e RCM ci hanno regalato alla nostra associazione per il giardino!

Dopo questo breve incontro, il giardino rimarrà aperto a tutti fino all'ora di cena

 

Ricordiamo, inoltre, l'evento di martedì prossimo, 16 settembre dalle 19:30 "Suoni da Giardino Nascosto"organizzato con StopTB Italia.

Pagina evento: https://www.facebook.com/events/1602198640007507/1602204910006880/?notif_t=like

 

In caso di pioggia tutte queste iniziative verranno posticipate a data da destinarsi.

Invitate i vostri amici e i vostri parenti: divulgate l’esistenza del GIARDINO NASCOSTO e delle sue attività!

 

SETTEMBRE, SI RIPRENDE!

Cari Soci,

eccoci ad affrontare un nuovo anno. 
Il Comitato Ponti si è preso anch'esso un periodo di pausa estiva, ma è ora pronto a rincominciare.
Se da una parte le incessanti piogge estive hanno reso le vacanze meno appetibili, dall'altra hanno aiutato moltissimo la vegetazione (anche quella infestante!!!) del nostro giardino. Perciò già lo scorso fine settimana abbiamo ripreso i lavori al Giardino Nascosto e ancora tanto c'è da fare.
Ma, per iniziare bene, abbiamo una bella notizia da comunicarvi !
Come vi avevamo anticipato al principio di agosto, Martedì 16 settembre, a partire dalle 19:30, vi aspettiamo per l'evento "Suoni dal Giardino Nascosto".
Stop Tb Italia Onlus e il Comitato Ponti uniscono le proprie forze ed il proprio entusiasmo, e insieme propongono ai propri Soci e Sostenitori una serata di musica, di divertimento ma anche di riflessione.​

 

SUONI DAL GIARDINO NASCOSTO

COMITATO PONTI e STOP TB ITALIA ONLUS. Due associazioni impegnate rispettivamente nelle attività di partecipazione e di cooperazione, diverse tra loro per natura ed intenti, uniscono le proprie forze per proporre un'iniziativa di condivisione culturale e musicale tra Italia e Africa.

Lo scenario sarà quello del Giardino Nascosto di Milano, splendido esempio di riqualificazione territoriale che da luogo abbandonato si è trasformato in una risorsa per la collettività.

Si esibiranno per l’occasione gli Stereocut (rock-band italiana) e i Tammùrriatamà (gruppo passionale di musiche e danze del sud Italia con la partecipazione di musicisti del Burkina Faso).

 

ASSEMBLEA 25 maggio

Cari Soci e amici presenti,

voglio innanzitutto ringraziarvi della vostra partecipazione all’assemblea annuale che si è tenuta domenica scorsa, ma intendo anche scusarmi per l’inevitabile disorientamento negli interventi degli oratori e il conseguente trambusto che si è venuto a creare causato dal mio malore improvviso proprio a pochi minuti dall’inizio…

Colgo quest’occasione per cercare di trasmettervi quanto avrei voluto esprimervi all’apertura dell’assemblea.

A due anni dalla trasformazione in associazione, il Comitato Ponti ha raggiunto mete e ottenuto successi davvero insperati, sia a livello locale che a livello istituzionale.

Al Comitato Ponti, che persegue incessantemente la sua lotta al degrado per il miglioramento del quartiere, dobbiamo la trasformazione di un’area di 5.000 mq abbandonata e che si trovava nello stato che tutti ben conoscete, in uno splendido giardino a disposizione della cittadinanza. Ma il Comitato Ponti, combattendo le sue battaglie e instaurando ottimi rapporti di collaborazione con l’Amministrazione comunale, ha raggiunto anche altri traguardi inattesi: lo sgombero dell’occupazione abusiva (che sembrava impossibile), la pulizia delle sponde dell’Olona/Lambro Meridionale, la chiusura del tratto sterrato di Via Malaga al traffico auto per impedire che venisse utilizzata come discarica a cielo aperto, l’approvazione del progetto per una pista ciclabile su via Malaga.

Ma non è finita qui. Il Comitato Ponti, grazie al proprio assiduo e minuzioso lavoro e alla collaborazione attiva dei cittadini, è riuscito ad ottenere credibilità presso le Istituzioni e siede con discreta autorevolezza al Tavolo del Verde, dove, con la collaborazione delle associazioni che avete conosciuto, ha presentato alcune proposte di progetto per la creazione di una Via Verde ciclo-pedonale che metta in collegamento la zona Tortona-Solari con il Parco Teramo, primo tassello di una più vasta visione del verde pubblico milanese. Partecipa anche al Forum per la dismissione degli scali ferroviari e, a questo scopo, lavora in collaborazione con la cooperativa sociale ELIANTE e il WWF.

L’elenco sarebbe più lungo, ma non voglio né tediarvi né far apparire questo elenco di successi come un’autocelebrazione. E’, invece, nelle mie intenzioni trasmettervi la gioia e l’entusiasmo che provo come presidente, con la speranza che siate tutti orgogliosi, come me, di appartenere ad una associazione che ha sempre dimostrato serietà e professionalità nel perseguire la propria missione.

Durante il nostro incontro vi è stata distribuita una scheda per raccogliere le vostre considerazioni finali. Nonostante lo svolgimento un po’ “a braccio” dell’assemblea, il ritorno è più che positivo: gli obbiettivi che ci eravamo posti (suscitare curiosità sui progetti futuri per il quartiere; conoscere meglio gli sviluppi che il Comitato Ponti auspica; conoscere il risultato con le istituzioni) sono stati raggiunti. La metà dei presenti auspica una partecipazione attiva e l’altra metà saltuaria. La maggior parte di voi è più attratta dal giardino condiviso e, a seguire, interessata ai progetti per il futuro del quartiere e della zona, al tema delle ciclabili, alla partecipazione alle commissioni interne.

Come avete capito, il Comitato Ponti è divenuto una realtà concreta che opera in favore dell’ambiente, del quartiere, della zona, della comunità. ed è apprezzata e ascoltata a livello istituzionale. Per proseguire mantenendo il livello raggiunto, abbiamo bisogno della collaborazione di tutti. Chiunque, anche marginalmente, può dare una mano alla struttura interna dell’associazione. Questa partecipazione non solo è auspicabile, ma direi doverosa perché far parte di un’associazione vuol proprio dire questo: chi aiuta l’associazione aiuta se stesso. Il vantaggio comune è il vantaggio proprio.

Concludo invitandovi a chiamarci, scriverci, interrogarci, criticarci, fornire idee e suggerimenti, partecipare nel modo che potete, mettendo a disposizione la vostra professionalità, le vostre conoscenze, le vostre risorse. Saltuariamente, continuativamente, non importa. Importa, invece, che siate fieri di appartenere a questa “grande famiglia” e che vogliate contribuire alla sua solidità e alla sua crescita.

Un caro saluto a tutti,
Marzia Biraghi
credits